fbpx
 

Camere a ponte matrimoniali

Ponti matrimoniali: poco spazio e tanto armadio

Abbiamo pensato un’idea semplice e geniale per risparmiare spazio nella zona notte matrimoniale: arredare con armadi a ponte. Ecco qualche proposta dal nostro catalogo di ponti matrimoniali.

Camera matrimoniale a ponte classica Ponte matrimoniale con letto sommier Camera a ponte matrimoniale con vani comodino Camera matrimoniale compatta Camera matrimoniale colorata a ponte Camera a ponte extra large con letto contenitore Camera moderna con ponte matrimoniale Modus Ponte matrimoniale Palafitta Light Camera ponte Palafitta compatta Camera Palafitta: il moderno baldacchino che contiene

fabbrica camerette

Le camere matrimoniali a ponte sono un sistema semplicissimo per sfruttare lo spazio in modo razionale, rendendo vivibili anche gli spazi più stretti e aggiungendo capienza al tradizionale armadio. Il ponte per camera matrimoniale è disponibile sia con ante battenti che come ponte scorrevole, può essere lungo la parete ma anche sovrastare il letto per il lato lungo, entrando verso il centro stanza. Sotto al ponte trovano spazio oltre al letto all’occorrenza anche i comodini, che possono essere ricavati anche nelle colonne laterali, creando vani a giorno aperti anche lateralmente.

Questo sistema applica la classica soluzione salva spazio della cameretta a ponte all’arredamento della camera matrimoniale.

Abbiamo pensato anche alla camera palafitta, dove un armadio a ponte che rompe gli schemi tradizionali e si sviluppa sopra al letto anche dal lato lungo. Un modo nuovo di utilizzare lo spazio in camera da letto. Un ponte scorrevole incorniciato tra due colonne di armadio battente, mentre un fianco di libreria finisce la composizione di questa camera matrimoniale a ponte. Nelle due colonne che sostengono il ponte possiamo ricavare due vani a giorno aperti anche di lato, per fare da comodino al letto matrimoniale.

Vantaggi di un ponte matrimoniale

La camera matrimoniale classica si focalizza su un’unica proposta di arredo: un letto matrimoniale (con o senza contenitore), accompagnato dai comodini laterali, un armadio lineare (battente o scorrevole) e se c’è spazio un comò o settimanale. Il ponte mischia le carte in tavola e presenta un’alternativa differente, vediamo quali sono i suoi punti di forza.

  • Una soluzione salvaspazio. Mettendo l’armadio sopra al letto si recupera un guardaroba aggiuntivo rispetto alle soluzioni solite, per cui la camera può avere un surplus di spazio contenitivo.
  • Risolve camere molto piccole. Se si vuole mettere in una stanza dalle dimensioni estremamente ridotte, in particolare se è stretta, dove non potrebbero starci il letto a due piazze e l’armadio il ponte risolve il problema.
  • Permette di mantenere i comodini. Se si utilizzano colonne armadio laterali con vano a giorno si ha uno spazio a uso comodino. Questo significa avere tutte le funzioni di un arredo normale con un armadio aggiuntivo.

 

Quale letto scegliere

Quando si mette un letto matrimoniale sotto un ponte bisogna tenere conto della sua collocazione anche nel decidere lo stile estetico del suo design. Una scelta può essere quella di propendere per un letto molto semplice, anche un sommier senza testiera va benissimo, visto che il pannello ponte arreda comunque il muro dietro il letto ed è anche un’opzione più economica. L’alternativa è opposta, quindi trovare un modello 

Le misure di un ponte matrimoniale

L’armadio a ponte indicato per la camera matrimoniale ha come misure altezza e profondità standard delle armadiature con ponte, ossia intorno ai 260 cm in una camera standard come altezza e circa 60 cm di profondità. La lunghezza è decisamente più personalizzabile: il vano ponte è largo una dimensione compresa tra i 180 e 220 cm, conviene sceglierla in relazione alla larghezza del letto. 

fabbrica camerette

 

ponte matrimoniale moderno
armadio a ponte classico